Amazon Game Studios: Licenziamenti in vista

Logo Amazon Game Studios

Amazon Game Studios ha eseguito moltissimi licenziamenti di dipendenti nell’ultimo giorno dell’E3. La compagnia avrebbe riferito ai dipendenti di avere solo 60 giorni per trovare nuove posizioni all’interno di Amazon. Se non riescono a farlo, entro il periodo assegnato, dovranno lasciare l’azienda con del risarcimento. Inoltre, lo studio ha anche cancellato alcuni dei giochi che deve ancora annunciare. Amazon Studios non chiuderà del tutto le sue porte, anzi per chi aspetta New World e Crucible non dovrà preoccuparsi. Infatti, hanno confermato che i licenziamenti fanno parte di una riorganizzazione per dare la priorità allo sviluppo di questi due titoli, così come di nuovi progetti non annunciati.

Ecco le prime parole da parte della società Amazon:

“Amazon Game Studios sta riorganizzando alcuni dei nostri team per dare la priorità allo sviluppo di New World, Crucible e di nuovi progetti non annunciati che saremo lieti di rivelare in futuro. Questi movimenti sono il risultato di regolari cicli di pianificazione aziendale in cui organizziamo risorse per abbinare le priorità in continua evoluzione a lungo termine. Stiamo lavorando a stretto contatto con tutti i dipendenti interessati per aiutarli a trovare nuovi ruoli in Amazon. Amazon è profondamente impegnato nei giochi e continua a investire pesantemente in Amazon Game Studios, Twitch, Twitch Prime, AWS, le nostre attività di vendita al dettaglio e altre aree all’interno di Amazon. “

Per ulteriori aggiornamenti continuateci a seguire su CrazyGameCommunity.

Amazon Game Studios:  Licenziamenti in vista 1

Alessandro Pallante

Salve sono Alessandro Pallante. Studente alla Vigamus Accademy. Accademia dei videogiochi. Sto seguendo il corso come "Giornalista" perchè, appassionato come sono, mi piace criticare e pubblicare annunci e novità nell'ambito videoludico.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: