Gearbox Software sta motivando i giocatori solitari a cooperare in Borderlands 3
Nell'intervista con GamingBolt Anthony Nicholson ha parlato degli elementi cooperativi di Borderlands 3

Borderlands 3

Uno dei più grandi lati positivi in Borderlands era trovare il perfetto equilibrio tra i suoi elementi cooperativi e solitari. Anche se i giochi Borderlands hanno sempre dato molta importanza alla co-op, sono anche titoli divertenti da giocare persino da soli. Con la sua campagna lunga e talvolta comica, sembra proprio che Borderlands 3 abbia un sacco di contenuti che potranno essere apprezzati anche questa volta da soli, ma gli sviluppatori Gearbox Software si stanno anche assicurando di dare una svolta a tutto il gameplay cooperativo e ai suoi elementi sociali.

Parlando con GamingBolt e rispondendo alle loro domande in un’intervista di gruppo all’E3 2019, il produttore senior di Gearbox Software Anthony Nicholson ha parlato degli elementi cooperativi di Borderlands 3. Come per Nicholson, Gearbox ha implementato diverse funzionalità e meccaniche che rendono Borderlands 3 un’esperienza di co-op migliore rispetto ai precedenti capitoli della serie, come la possibilità di condividere oggetti ed equipaggiamento con altri giocatori, o attraverso il suo sistema di missioni dinamiche, chiamato Rare Spawn.

“Borderlands è sempre stato il nucleo dell”esperienza di cooperativa,” ha affermato Nicholson. “Volevamo davvero che le persone interagissero con i loro amici o giocassero con le persone online. Lo abbiamo ancora in Borderlands 3 perché è stato importante sin dal primo giorno del franchise. C’è una moltitudine di modi nel nuovo capitolo che permetterà alle persone di inviare degli elementi attraverso il sistema di posta. Quindi se trovi qualcosa di veramente bello o trovi qualcosa che potresti conoscere per un tuo amico, potrai inviarlo a loro. Ci sono anche missioni dinamiche che abbiamo chiamato Rare Spawns alla bounty board che puoi visitare in Sanctuary 3, il nostro hub.”

“Ora il nostro amico potrebbe aver visto [uno specifico] tipo di nemico nel gioco, facendolo apparire nel nostro gioco con missioni dinamiche,” ha continuato. “Così ora potremo andare a caccia. Questi sono alcuni dei motivi che stiamo dando, per mostrare a loro che c’è una comunità più grande là fuori. Mi piace personalmente giocare da solo, e conosco giocatori che lo fanno. Ma vogliamo mostrare che ci sono altre persone là fuori. Ora dando un’occhiata al distributore automatico. In passato quelli sono sempre stati popolati dal sistema. Ora posso andare nel mio gioco da solista e vedere uno degli articoli del mio amico dalla mia lista amici perché lo hanno venduto lì. Volevamo rendere questa la migliore esperienza co-op possibile, anche quando stai giocando da solo.”

Ricordiamo che Borderlands 3 uscirà il 13 settembre per Playstation 4, Xbox One e PC.

fonte

Federico Baccolo

Sono un ragazzo di 22 anni. Nel tempo libero mi è sempre piaciuto videogiocare sia da solo che in compagnia e ancora oggi porto avanti questa mia passione.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: