Call of Duty: Black Ops Cold War, peso e cross-play


Peso molto elevato e una progressione condivisa con Call of Duty: Warzone sono stati confermati.

Call of Duty: Black Ops Cold War

Call of Duty: Black Ops Cold War è stato annunciato ieri tramite un trailer di Activision che ci svela il titolo oltre che la data di uscita, ma oggi arrivano ulteriori notizie. In particolar modo, conosciamo ora il suo peso su disco e alcune feature e meccaniche.

Come ci ha ormai abituato la società con i loro più recenti giochi, anche Cold War avrà un peso molto elevato che ci rivela la pagina del Microsoft Store; si tratta di ben 100.4 GB.

Inoltre, veniamo a conoscenza del fatto che le versioni per la generazione attuale costeranno €10 in meno rispetto a quelle next-gen per PS5 e Xbox Series X, in compromesso del fatto che i titoli gireranno in 4K a 120Hz oltre che ad altre migliorie a livello tecnico.

Contuinando con il resto delle novità, nel comunicato stampa diffuso dall’editore che annuncia il gioco, Activision ha confermato che Call of Duty: Black Ops Cold War supporterà il gioco cross-platform e la progressione cross-platform su ogni singola piattaforma su cui sarà disponibile.

Nel frattempo, Activision ha anche confermato che Black Ops Cold War condividerà la progressione unificata con Warzone, simile a Modern Warfare, che è qualcosa che hanno già ribadito nelle ultime settimane. I giocatori esistenti di Warzone avranno ancora accesso a tutti i contenuti di Modern Warfare guadagnati in precedenza come Operatori e Weapon Blueprints anche dopo l’uscita di Cold War.

Infine, è stato confermato anche un sistema Battle Pass, come ci si aspetterebbe, e includerà contenuti post-lancio attraverso nuove mappe e modalità multiplayer, nuove esperienze Zombi ed eventi della community in-game.

Ricordiamo che Call of Duty: Black Ops Cold War sarà disponibile su PS4, Xbox One e PC dal 13 Novembre, mentre le versioni PS5 e Xbox Series X quando saranno disponibili le console. Ci teniamo anche a precisare che il titolo non supporterà l’iniziativa del free-upgrade, per tanto sarà necessario acquistarlo nuovamente per la next-gen.

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della Play Station cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che sarebbe durata tutta la vita.

Lascia un commento

Traduci »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: