RecensioniTOP

CGCReviews: Chivalry II

Il sequel del titolo multigiocatore di battaglie medievali è ora sul mercato.

Chivalry II

Chivalry II, sequel del titolo di Torn Banner Studios e Tripwire Interactive, è ora disponibile su PS5, PS4, Xbox Series, Xbox One e PC, ma vediamolo in dettaglio.

Chivalry 2 catapulta su campi di battaglia eleganti e saturi con un massimo di 64 giocatori in modalità squadra a obiettivi o in giganteschi tutti contro tutti. Non ci sono molte mappe al momento, ma quelle disponibili sono sicuramente impressionanti. Ognuna ha una buona varietà di obiettivi da attaccare e difendere, terreno e architettura entusiasmanti, un efficace mix di aree aperte e corridoi stretti e un ottimo ritmo generale. Un momento potresti spingere titaniche torri d’assedio contro un muro con dardi di balista che ti volano dall’alto, e il momento successivo potresti cercare di saccheggiare quanto più oro possibile da un villaggio e riportarlo indietro prima che scada il tempo.

Sono ovviamente presenti alcuni obiettivi che al momento sembrano sbilanciati. Fortunatamente, non è nulla che non possa essere risolto da piccole patch in futuro.

CGCReviews: Chivalry II 1

Piuttosto che costruire un complesso kit personalizzato con tutte le armi e le armature desiderate, Chivalry II ha 12 classi divise in quattro archetipi, con quattro disponibili all’inizio e il resto sbloccato man mano che giocheremo. Potremo anche sbloccare nuove armi primarie e secondarie all’interno di ogni classe, quindi ci sono molti progressi significativi su cui lavorare. Potrebbe sembrare limitato, ma ci sono kit per supportare praticamente ogni stile di gioco immaginabile. Ovviamente, alcune classi sono più forti di altre, ma non necessariamente più semplici da utilizzare.

Ammirabile anche il fatto che, all’interno di ogni classe, le abilità speciali tendano a concentrarsi sul supporto della squadra piuttosto che semplicemente sul rendere migliore come singolo combattente. Questo comporta che non sia strettamente necessario essere i migliori sul campo, dato che potremo comunque fare la differenza nei grandi scontri suonando il corno da guerra e/o dando una forte area di effetto cura al nostro lato della mischia. Inoltre, questi poteri si ricaricano più velocemente facendo cose in cui la classe eccelle, come ottenere uccisioni con l’attacco in carica come predone furioso o bloccare gli attacchi come guardiano coraggioso.

CGCReviews: Chivalry II 2

Il sistema di combattimento è, ovviamente, il fulcro di tutto Chivalry II. Il flusso complessivo e i modi in cui limita quanto un giocatore estremamente abile può dominare in modo assoluto il campo di battaglia lo rende sicuramente alla portata di tutti. Portata di tutti si, ma comunque richiede comunque un certo livello di abilità per poter scalare le classifiche.

Ci sono modi sufficienti per attaccare, parare, rispondere, schivare e contrastare che vale la pena essere in grado di pensare con le proprie forze e reagire a ciò che sta facendo il nostro avversario. Ma eseguire quelle mosse dopo averle ragionate non richiede riflessi divini o movimenti del mouse estremamente precisi. C’è un alto limite di abilità, ma la differenza tra un giocatore abbastanza bravo e un giocatore davvero bravo è minore rispetto ad altri titoli simili. Anche se fossi il miglior maestro di spada del regno, avremo comunque bisogno di compagni di squadra per raggiungere l’obiettivo. Inoltre, risulta decisamente molto meno arcade rispetto al predecessore.

CGCReviews: Chivalry II 3

Parlando dei server, entrare in una partita è velocissimo, grazie in gran parte alla volontà di includere alcuni bot per far riempire prima le enormi lobby da 64 giocatori. L’aspetto basato sulle abilità del matchmaking potrebbe richiedere ancora del lavoro però. Bilancerà automaticamente le squadre se una parte sembra dominare interamente la partita, ma non sembra esserci nulla che impedisca ai giocatori scambiati di tornare alla loro squadra originale se si svuota un posto, cosa che accade spesso. Questo ovviamente comporta la possibilità di trovarsi in partite estremamente sbilanciate con tutti i giocatori migliori in una squadra.

Passando alla personalizzazione del nostro personaggio, è ora possibile giocare come donna per la prima volta, anche se ogni classe ha solo una voce tra cui scegliere e molte meno opzioni per il viso rispetto ai maschietti. Inoltre, alcune delle donne sembrano piuttosto strane, quasi come se avessero preso un modello di viso maschile esistente e lo avessero allungato. Ci sono anche alcuni volti maschili bizzarri, ma la differenza di qualità è abbastanza distinguibile.

C’è comunque una buona varietà di stili di armature, araldi e skin per armi che potremo sbloccare con valuta premium o denaro di gioco ottenuto salendo di livello. Alcune skin richiedono il raggiungimento di un certo livello con l’arma prima ancora di poterle acquistare. Possiamo assicurare che tutto ciò che può essere acquistato con moneta premium è disponibile anche con moneta di gioco.


8.5

Voto CGC

Recensione Chivalry II

Un ottimo mix di divertimento hack-and-slash e mischia medievale basata sull’abilità rende le battaglie da 64 giocatori di Chivalry II decisamente divertenti ma non prive di difetti che potrebbero esser risolti in futuro.

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della PlayStation cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che dura ancora tutt'oggi.

ARTICOLI CORRELATI

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: