RecensioniTOP

CGCReviews: Indoorlands

Costruisci il tuo personalizzato parco a tema!

Indoorlands

Indoorlands è il nuovo titolo gestionale sui parchi a tema sviluppato e pubblicato da Pixelsplit e ora disponibile ufficialmente su PC (Steam).

Il titolo è stato rilasciato per la prima volta tramite Accesso Anticipato nel 2021. Dopo svariati mesi e, di conseguenza, molti aggiornamenti, il titolo è ora uscito ufficialmente, nonostante si sia già parlato di ulteriori update in arrivo.

Proprio come con qualsiasi titolo di questo genere, ci verrà gentilmente donato un appezzamento di terreno per iniziare a costruire. Cominceremo con un rapido tutorial, incentrato sul farci prender confidenza con l’HUD e i vari menù di gioco. Ristretto, ma sicuramente ben fatto, senza lasciare nulla al caso. Dopo aver terminato il tutorial inizieremo a giocare e dovremo gestire tutto senza più alcuna guida al nostro fianco. Potremo scegliere tra una serie di terreni diversi, seppur il parco sia al coperto e resta solo come pura estetica. Inizialmente, avremo piccoli obiettivi da raggiungere sotto forma di pietre miliari. C’è una pietra miliare per la gestione del parco e una pietra miliare per la soddisfazione dei visitatori. L’importante sarà mantenere tutto nel giusto equilibrio.

Per un inizio meno stressante, non ragionate su come e dove posizionare i vari edifici. Avremo davvero poco spazio a disposizione e la cosa importante sarà l’efficienza e non la bellezza per i primi momenti di gameplay. Sarà necessario avere abbastanza servizi igienici, pulizia e riparazione di edifici per coprire tutte le aree aperte del parco a tema. I nostri obiettivi iniziali riguarderanno il raggiungimento della prima manciata di traguardi, guadagnare punti ricerca per sbloccare upgrade nell’albero della ricerca e guadagnare abbastanza soldi per acquistare più appezzamenti di terreno ed espanderci.

CGCReviews: Indoorlands 1

Una volta che avremo costruito abbastanza, potremo decidere di mettere la pausa e riorganizzare tutto in un lato più estetico anche. Non solo avremo acquisito più esperienza, ma avremo decisamente le idee più chiare su cosa andremo a fare. Possiamo controllare quanto devono essere vicini gli edifici tra loro poiché ci mostreranno sempre un raggio effettivo in modo da sapere quanto è lontano la portata dell’edificio di lavoro. Durante il gioco appariranno casualmente degli eventi scriptati. In genere, sono tutti cattivi però. Guadagnare soldi è semplice (anche fin troppo), quindi il gioco farà di tutto per farceli perdere e diminuire la soddisfazione dei clienti. Ma starà sempre a noi gestire al meglio la situazione volta per volta.

Naturalmente, non può essere un parco a tema senza le giuste attrazioni. Ogni corsa che potremo posizionare nel parco, ci mostrerà la capacità di posti a sedere e un punteggio di reputazione. È una configurazione un po’ strana, ma cliccando sulla giostra che vorremo controllare potremo entrare nella sala di controllo. Potremo decorarla manualmente o utilizzare dei preset. Una volta all’interno, vedremo quattro diverse opzioni di telecamera e selezionando la telecamera giusta, otterremo la vista dall’interno del sedile in prima fila della corsa, permettendoci così di guidare noi stessi la corsa.

Per concentrarsi in particolare sulle montagne russe, hanno opzioni pre-costruite proprio come le sale da corsa, ma potremo anche costruircele noi. I controlli sono parecchio complicati, ma siccome il tutto non segue le leggi della fisica, riusciremo comunque a gestire la situazione in un modo o nell’altro.

CGCReviews: Indoorlands 2

Passando al sonoro, devo ammettere che quasi non si sentiva ci fosse un background musicale. Potremo scegliere tra alcune opzioni di brani a tema all’interno delle sale per giostre, ma poco cambierà. Oltre a questo, gli unici effetti sonori che sentiremo saranno i rumori occasionali dei parchi a tema, la folla di clienti e piccoli effetti audio per indicare che qualcosa si è rotto o che sta accadendo qualcosa di specifico, buono o cattivo che sia.

Per quanto riguarda la grafica… beh, è azzeccata per il genere. Nulla di troppo realistico, tutto molto piccolo e stilizzato, ma ugualmente dettagliato al punto giusto. Insomma, tutto si distingue perfettamente senza dover aguzzare la vista. Come spesso accade nei gestionali, potremo anche decidere come visualizzare i muri degli edifici, in modo da gestirci al meglio la visibilità.

Parlando invece dei problemi, ce ne sono molteplici, ma mai invalidanti. Ci sono ancora svariati bug in Indoorlands da risolvere, ma vedendo il lavoro fatto dal team di sviluppo, verranno sicuramente corretti presto. A volte, per via della velocità di gioco, quando arrivano troppi obiettivi in contemporanea il gioco più crashare, ma fortunatamente c’è l’auto-salvataggio a guardarci le spalle. Un’altra cosa che vedrei da cambiare è la quantità di denaro che si riesce a fare, arrivando a cifre che sembra di avere un cheat soldi infiniti.


7

Voto CGC

Recensione Indoorlands

Indoorlands è un titolo gestionale sui parchi a tema ben realizzato, non perfetto e ancora migliorabile, ma riesce comunque ad offrire una buona esperienza ai fan del genere.

*Recensione eseguita tramite chiave PC fornita dal Publisher

Segnala un Errore

Davide Fanelli

Nato nel 1996 ho iniziato a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della PlayStation cominciò a nascere la mia passione per i videogiochi che permane ancora tutt'ora.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Back to top button