RecensioniTOP

CGCReviews: Manor Lords

Buone le premesse... ma troppo presto.

Manor Lords

Manor Lords, il titolo gestionale strategico sviluppato da Slavic Magic e pubblicato da Hooded Horse, è ora disponibile in Accesso Anticipato su PC (Steam / EGS / GOG).

Manor Lords è un titolo che mescola i generi di city-builder (in questo caso in stile medievale) con i simulatori strategici per la gestione dell’esercito e gli scontri armati. Ciò che è giusto da subito mettere in chiaro, è che il gioco è stato sviluppato in solitaria da Greg Styczeń, vero nome di Slavic Magic, che è riuscito a catturare enormemente l’attenzione dei giocatori globali con il proprio progetto, portando su di se i riflettori fin da subito. In poche parole, simuleremo la costruzione di un villaggio feudale che risulta, allo stato attuale, un po’ troppo over-complicato, ma al tempo stesso con un potenziale davvero eccellente.

Dopo una veloce creazione della nostra partita, Manor Lords ci butta immediatamente nell’azione. Niente informazioni, niente tutorial. C’è una guida in gioco sulle terminologie e sulle meccaniche, ma sono comunque decisamente più difficili da interpretare rispetto ad un tutorial curato che ci dia una spinta su come iniziare una partita. Per farvi capire, il primo salvataggio l’ho cancellato dopo 15 minuti di gioco, poiché avevo speso quel poco delle risorse iniziali per costruire case per la popolazione, ma se non investiamo subito nella costruzione di una segheria, la partita non avrà vita lunga.

CGCReviews: Manor Lords 1

Parlando proprio di creazione di una nuova partita, ci sono alcune opzioni con cui personalizzare l’esperienza di gioco, come mappa, difficoltà, quantità di risorse, obiettivo per vincere, e così via, cosa sicuramente apprezzabile e che permette di avere una partita su misura per ogni tipo di giocatore che ci si approcci. Comunque, oltre alle già citate case e segherie, ci sono una manciata di altre strutture che potremo costruire per ampliare il nostro feudo. Questi spaziano da fattorie, campi, pozzi, chiese, fucine, ecc… Insomma, ogni struttura e attività commerciale medievale.

Le case iniziali sono decisamente bruttine e poco spaziose, ma a seconda della grandezza del lotto assegnato e del livello raggiunto, queste potranno essere espanse per dare una vita più agiata ai suoi abitanti, tenendo conto che possono anche diventare delle vere e proprie imprese familiari se assegnato loro un’attività. Questa non andrà ad influire sul lavoro principale assegnato alla famiglia, dato che ogni nucleo familiare potrà intraprendere una sola attività alla volta (lavoro in fattoria, mulino, ecc…). E per i lavori di costruzione? Ecco. Sarà sempre necessario avere delle famiglie nullafacenti e disponibili per poter costruire (o eseguire upgrade). Potremo comunque rimuoverle temporaneamente dall’edificio lavorativo assegnato, ma non è sicuramente poco macchinoso.

Esistono ovviamente magazzini e granai per stoccare rispettivamente materie e cibi. Anche se ogni struttura possiede un piccolissimo deposito interno, queste risorse saranno esposte alle intemperie e potremo rischiare di perderle, rendendo vano il lavoro fatto. Abbiamo anche a disposizione anche le rotte commerciali, sia per materiali che bestiame, che potremo utilizzare per esportare o importare. È davvero importante avere sempre un po’ di tutto disponibile, dato che fallire nel tenere in piedi il mercato cittadino bloccherà la nostra possibilità di crescita. Avanzando nella partita, potremo anche creare il Maniero, con il quale potremo cominciare a tassare i cittadini e impostare politiche.

CGCReviews: Manor Lords 2

La mappa di Manor Lords è divisa in zone. All’inizio avremo una sola di queste a noi assegnata, ma una volta formato l’esercito (o assunto tramite monete) potremo spingerci in combattimenti strategici in tempo reale contro gli altri signori feudali per il controllo delle zone. Non solo però dovremo tenerci preparati per sfidare gli altri lord, ma dovremo anche tenere gli occhi aperti per i banditi, che da un momento all’altro potrebbero decidere di attaccare il nostro villaggio. Giusto per chiarezza, esiste anche una modalità pacifista nella quale la componente combattimenti viene totalmente rimossa dalla partita.

Proprio però sui combattimento c’è qualcosa da dire; Se la sezione di costruzione della città già ora in Accesso Anticipato ha un po’ da offrire e c’è sicuramente una cura maggiore, il lato strategico militare è invece un po’ blando e appena accennato. Il fulcro di Manor Lords è sicuramente il mantenere e far crescere il nostro feudo, riuscendo a superare di anno in anno l’Inverno che funge un po’ da “punto di controllo”. Se non ci si prepara a sufficienza per superare la stagione dell’anno più tortuosa, saranno dolori (e probabili game over).

Manor Lords sembra far di tutto per ricordarci che è un Accesso Anticipato molto precoce, rivelandosi come estremamente complesso in ogni sua componente e acerbo in tante altre. La mancanza di pop-up a schermo informativi o suggerimenti è sicuramente un punto di fermata per un novizio che si approccia al genere per la prima volta. C’è comunque un’aria di tranquillità in Manor Lords, grazie al suo stile grafico molto pittoresco e davvero piacevole alla vista, cosa che aiuta sicuramente a tenere il gioco in piedi in queste fasi meno mature.

CGCReviews: Manor Lords 3

La curva di apprendimento è davvero tanto ripida, passando dal semplice costruire case, a dover capire come e dove posizionare pozzi a seconda della disponibilità idrica sotterranea. Stesso discorso, se non peggio, vige per le coltivazioni, dato che non solo dovremo posizionarle dove il terreno è più fertile, ma sarà necessario anche ciclare la tipologia di raccolto per risanare il terreno. Anche la gestione delle risorse è piuttosto intricata, dato che spesso si tratta di vere e proprie sequenze di attività per giungere a quella finale (raccolta della legna, trasformazione in assi, lavorazione in strumenti, ecc…) che si applica praticamente a tutto.

Bisogna anche tenere in considerazione che alcune risorse disponibili solamente come già presenti sulla mappa (Bacche, Miniere, Pietre e Terreni di Caccia) saranno limitati, ed esaurire completamente le scorte potrebbe risultare assai problematico. In tutto questo, però, Manor Lords riesce comunque ad offrire un senso di travolgimento e appagamento quando tutto funziona perfettamente. Non è facile ingranare, anche per i giocatori più avvezzi, ma una volta giunti a quel punto e padroneggiate le meccaniche, il senso di soddisfazione ottenuto è davvero elevato.

Per concludere, Manor Lords è un titolo già da ora soddisfacente e con un enorme potenziale sulle spalle, ma che allo stato attuale risulta ancora troppo acerbo in molti aspetti ed eccessivamente complicato. Se Slavic Magic riesce nella magia, Manor Lords potrebbe diventare uno dei titoli di punta e di riferimento per il genere, questo è per farvi capire quanto potenziale ci sia dietro all’opera creata da questo singolo individuo.


6.5

Voto CGC

Recensione Manor Lords

Manor Lords è un titolo già da ora soddisfacente e con un enorme potenziale sulle spalle, ma che allo stato attuale risulta ancora troppo acerbo in molti aspetti ed eccessivamente complicato.

La recensione è stata eseguita tramite Codice Review fornito dal Publisher/Sviluppatore/Agenzia PR/Distributore.

Segnala un Errore

Davide Fanelli

Nato nel 1996 ho iniziato a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della PlayStation cominciò a nascere la mia passione per i videogiochi che permane ancora tutt'ora.

ARTICOLI CORRELATI

Pulsante per tornare all'inizio