RecensioniTOP

CGCReviews: Terror of Hemasaurus

Torna Rampage... più paffuto.

Terror of Hemasaurus

Sviluppato da Loren Lemcke e pubblicato da Digerati e IndieArk, è ora disponibile su PC (Steam / EGS) il loro ultimo Terror of Hemasaurus. Il titolo è in arrivo anche su PS5, PS4 il 5 Dicembre, Switch il 6 Dicembre, Xbox Series e Xbox One il 7 Dicembre.

Prima di parlare di Terror of Hemasaurus ritengo opportuno spendere due parole sulle sue origini che lo hanno ispirato. Era il 1986 quando team creativi come la Midway erano abbastanza liberi da qualsiasi vincolo produttivo, avendo la possibilità di dare vita anche a generi nati sul principio del “non ci sono modi sbagliati per giocarlo“. Fu questa una delle prime regole fondatrici di Rampage: un gioco a scorrimento 2D, dove il giocatore impersona un mostro gigante mosso dallo scopo di avanzare attraverso le città, distruggendo tutto sul suo cammino.

Un titolo nato solo dall’idea di divertire, a tal punto che nemmeno esaurendo il tempo per distruggere la città implicava la sconfitta. Semplicemente, passavano gli aerei militari a distruggere tutto, ma il gioco ti portava comunque al livello successivo. Oggi, grazie allo sviluppatore Loren Lemcke, quel prossimo livello si chiama Terror of Hemasaurus.

CGCReviews: Terror of Hemasaurus 1

Distruzione a fin di bene

In Terror of Hemasaurus, rispetto a Rampage, tutta la morte e distruzione effettuata, viene giustificata da intenti ecologisti ormai esasperati e rassegnati dall’insostenibile sfruttamento delle risorse, da parte dell’uomo. Gli ambientalisti, ormai presi dallo sconforto per non essere riusciti a impedire al progresso tecnologico di consumare il pianeta, riescono a soggiogare e a inviare nel passato dei mostri giganti, con l’obiettivo di distruggere la civiltà umana affinché possa essere evitato il ripetersi degli eventi. Un po’ alla Terminator possiamo dire.

Un tema, volendo anche, molto vicino a noi di questi tempi e che, di conseguenza, può trovare spazio per l’ironia sulle chiavi di lettura che offre il gioco. Può la distruzione dell’essere umano, essere allo stesso tempo, la salvezza di se stesso? Dilemmi filosofici a parte, vediamo com’è il gioco.

CGCReviews: Terror of Hemasaurus 2

Retro City Smash ‘Em Up

Questo è il termine con cui il team Digerati intende consegnarci il suo Terror of Hemasaurus. Nella giocabilità, l’esecuzione è semplice ed immediata. Proprio come in un cabinato arcade anni ’80, si capisce subito come giocare. Si calpestano persone, calciano automobili contro i palazzi, scalano i tetti dei grattacieli, e così via. Tutte azioni che si riflettono magnificamente in una distruzione di pixel art gestita da una fisica degli oggetti, davvero notevole. A volte, le esplosioni e le luci tendono un po’ troppo a saturarsi, eccedendo nell’effetto Bloom.

Per non sopperire all’inevitabile confronto con la ripetitività, il gioco alterna agli stage normali altri, per così dire, “bonus” in cui bisogna compiere sfide più peculiari, come ad esempio salvare cani e gatti, oppure stare attenti a distruggere soltanto edifici di un certo colore. In seguito, anche nei livelli principali, si introdurranno delle varianti per far sì di svoltare il gameplay. Trovo che questa sia stata una scelta ragionata da fare per non stancare il giocatore, mentre personalmente mi sento di dire che avrei mantenuto più livelli incentrati sulla distruzione totale, senza alcuna condizione.

Quattro mostri rappresentano un po’ i termini della varietà del gameplay. Più o meno, in termini di statistiche, sono equivalenti, ma ciò che li contraddistingue è un’abilità speciale in grado di apportare ingenti danni all’ambiente circostante. Il vantaggio di averne quattro a disposizione, può permettere anche di moltiplicare il divertimento assieme ad altri 3 amici, grazie a una co-op locale che eleva tutto al massimo della spettacolarità il potenziale del gioco.

CGCReviews: Terror of Hemasaurus 3

Ambizioni da Kaiju?

Se il pacchetto fin ora offerto sembra fare al caso vostro, è probabile che Terror of Hemasaurus possa offrirvi il divertimento che state cercando. Inoltre, una volta terminata la modalità storia in due, massimo tre ore, potrete cimentarvi in una modalità Endless dove si potrà continuare finché non si verrà abbattuti dalle forze militari in campo.

Ciò che fa di Terror of Hemasaurus una buona scelta, è il suo intento nell’andare a riproporre un tipo di intrattenimento nostalgico e spensierato vecchia scuola. Anche se privo dei contenuti e della profondità a cui siamo oggi abituati anche con le più piccole produzioni, può vantare il pregio di riuscire a divertire senza nessuna pretesa.


7

Voto CGC

Recensione Terror of Hemasaurus

Ciò che fa di Terror of Hemasaurus una buona scelta, è il suo intento nell’andare a riproporre un tipo di intrattenimento nostalgico e spensierato vecchia scuola.

*Recensione eseguita tramite chiave PC fornita dal Publisher

Segnala un Errore

Alessandro Da Campo

Recensore della CrazyGameCommunity.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Back to top button