Dying Light 2: i giocatori non sempre sapranno le conseguenze delle loro scelte
In Dying Light 2 dovrai vivere consapevole delle tue scelte ed errori durante la trama.

Dying Light 2

Dying Light 2 arriverà la Primavera del prossimo anno con tante promesse dagli sviluppatori. Techland spera davvero di poter portare un’esperienza enorme e a multiforma. Uno degli aspetti è sicuramente il sistema di scelte, che promettono avranno un grosso impatto, esagerando dicendo che ci sono così tante scelte e conseguenze che è come se ci fossero più giochi in uno.

In una recente intervista con DualShockers, il Producer Kornel Jaskula ha detto che potrebbe anche voler sfidare i giocatori per vedere come interagiscono con Dying Light 2.

Durante l’intervista, alla domanda riguardo alle scelte, Jaskula ha espresso vari aspetti di esse, con punto chiave che i giocatori non sempre sapranno quali saranno le conseguenze delle loro scelte e non sarà nemmeno espresso in modo semplice. Ciò significa che qualcuno potrebbe esser tagliato fuori da una parte di contenuto senza nemmeno saperlo e senza averlo fatto di proposito. Oltretutto è assente una funzione di salvataggio manuale, quindi bisognerà convivere con ogni sbaglio e azione compiuta.

Vogliamo far sì che sia come nella vita reale. Non sempre si sanno le conseguenze delle proprie azioni e devi conviverci con esse. Ci saranno alcune decisioni di cui potrete manipolare le conseguenze, così non risulterà troppo difficile. Parlano generalmente, no. Non ci saranno salvataggi manuali, il gioco auto-salva dopo ogni decisione, quindi dovrete accettarle e viverci assieme. Ma potrete sempre rigiocare il gioco e cambiare [le vostre scelte], o potrete entrare nelle partite di altri giocatori per vedere quali sono i risultati di decisioni diverse dalle vostre.

Sarà molto interessante vedere cosa ci porterà il gioco. Dying Light 2 uscirà durante la Primavera 2020 per PS4, Xbox One e PC. Come già parlato in uno scorso articolo, inoltre, Techland promette un lungo supporto per questo titolo.

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della Play Station cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che sarebbe durata tutta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: