Blizzard sta per censurare universalmente alcune carte di Hearthstone per eccessiva violenza e sessualizzazione
I cambiamenti sono avvenuti per la legge già approvata tempo fa in Cina.

Hearthstone

Blizzard sta apportando alcuni cambiamenti drastici a Hearthstone, prima dell’uscita della prossima espansione di nome Salvatori di Uldulm, ossia, la censura di diverse carte, sia per i nomi che per le opere d’arte che sembrerebbero essere troppo violente o sessualizzate.

La maggior parte dei cambiamenti che sono arrivati ​​con il nuovo aggiornamento, sono dovuti al sangue rappresentato nelle carte, anche se, altre carte sono state modificate per le loro immagini troppo “esplicite”. Per alcuni, come la Succube, questo significa un cambiamento radicale al nome della carta, mentre per gli altri, come la Custode dei Segreti, sarà ad esempio girata questa volta verso lo spettatore invece che mostrarci il suo fondoschiena.

Queste immagini che stiamo per mostrarvi sono state ottenute grazie a un’utente su Imgur di nome KilluaX3:

Modifiche delle carte su Hearthstone 1
Modifiche delle carte su Hearthstone 2

Ricordiamo che questi cambiamenti sono avvenuti per la legge già approvata tempo fa in Cina, che impone certe restrizioni da rispettare per i limiti di età in un gioco. Quindi, Blizzard ha pensato questa volta di fare una versione universale per tutti, invece di fare come in passato, censurando parecchio la versione cinese di World of Warcraft.

In teoria, la maggioranza delle persone non hanno scaricato il gioco solo per vedere alcune carte sessualizzate o violente, ma speriamo ugualmente che questa mossa non demotivi certi giocatori ad abbandonare questo titolo, visto soprattutto che è un genere di nicchia.

fonte

Federico Baccolo

Sono un ragazzo di 22 anni. Nel tempo libero mi è sempre piaciuto videogiocare sia da solo che in compagnia e ancora oggi porto avanti questa mia passione.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: