I laptop Matebook di Huawei riapparsi sul Microsoft Store
Dopo l'annuncio del ban di Huawei, i laptop Matebook erano stati rimossi da ovunque, ma ora sono riapparsi nel Microsoft Store. Forse gli USA e il colosso cinese hanno fatto pace?

Huawei Matebook

Dopo la rimozione dei laptop Matebook di Huawei dal Microsoft Store, tre modelli sono riapparsi sul mercato USA. Più precisamente, i modelli di nuovo disponibili sono Matebook 13, Matebook e Matebook X Pro, laptop che son sempre stati acquistabili in Italia.

Non c’è stata nessuna conferma ufficiale, ma sembra proprio che tutto converga sul fatto che il ban di Huawei potrebbe esser stato rimosso e che quindi c’è stata una pace tra USA e il colosso cinese. Successivamente ai negoziati con Google che porterà all’aggiornamento di diversi dispositivi Huawei già in commercio, è arrivata la notizia ufficiale che Honor 20 Pro sarà venduto anche fuori dalla Cina.

Non ci è dato sapere se questi indizi portino ad un risolvimento pacifico e un ritorno alla nomalità per Huawei che, dato ciò che è successo, ha dovuto ritardare l’uscita di suoi prodotti. Windows è troppo importante nel mondo dei PC, per tanto è impossibile pensare di utilizzare un altro sistema operativo come base di questi laptop.

Abbiamo valutato, e continueremo a rispondere, le numerose complessità commerciali, tecniche e normative derivanti dalla recente aggiunta di Huawei alla Entity List del Dipartimento del Commercio statunitense. Come risultato (di queste valutazioni) abbiamo riammesso le vendite dei dispositivi Huawei già esistenti sul Microsoft Store.

Dopo un lungo silenzio, la casa di Redmond dice la sua

Quello che rimane in sospeso però è dato dalle parole del portavoce di Microsoft, nello specifico “dispositivi già esistenti” che potrebbe significare che la collaborazione sarà attuata solo ed esclusivamente per i prodotti già in commercio, mentre i nuovi potrebbero subire un’altra sorte.

fonte

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della Play Station cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che sarebbe durata tutta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: