Microsoft spiega come Project xCloud trasformerà la propria Xbox One in un server cloud gratuito

Xbox One X

Con Google Stadia in arrivo, la lotta per accaparrarsi la vincita nello streaming di videogiochi sta diventando sempre più accesa. Durante la conferenza Xbox all’E3 2019, Microsoft ha svelato il proprio sistema cloud. Phil Spencer sale sul palco per introdurre Project xCloud e il loro console streaming.

“Trasformerà la propria Xbox One in un personale server gratuito di xCloud” dice Spencer. “Sia che tu usi una console in uno dei nostri data center o la tua console a casa, questo Ottobre sarete in grado di usare il nostro ibrido cloud gaming per giocare ai tuoi giochi ovunque vogliate. Dove giocherete sarà solo una vostra scelta da ora.”

Project xCloud è disponibile alla prova all’E3 2019 e questo nuova funzione sarà disponibile per tutti i possessori di Xbox One da questo Ottobre. “Sarete in grado di utilizzare il nostro cloud gaming ibrido per giocare ai vostri giochi ovunque vogliate” Spencer dice.

Se non siete ancora insicuri su cosa sia xCloud, vi basti sapere che funziona in modo simile a Google Stadia. E’ un servizio di streaming remoto che permetterà di giocare ai tuoi giochi Xbox One su altri dispositivi come Cellulari e Tablet. La maggior differenza è che Microsoft sta utilizzando Xbox One come ancora per supportare questa funzione. Microsoft non ha informato quali dispositivi supporteranno Project xCloud o quanto costerà il servizio, ma sicuramente sapremo di più a breve, sicuramente prima dell’uscita di Google Stadia.

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della Play Station cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che sarebbe durata tutta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: