Naughty Dog spingerà al limite la PS4 su The Last of Us Part 2
Inoltre Ellie insieme a tutti gli altri personaggi, non solo avranno i movimenti più reattivi, ma anche più realistici.

The Last of Us Part 2

Con l’arrivo di The Last of Us Part 2, Naughty Dog sta cercando di superare se stessa e di spingersi al limite ancora una volta, e di recente, mentre parlava con il blog ufficiale di PlayStation, il direttore creativo Neil Druckmann ha parlato di come lo farà.

Druckman afferma che, proprio come il suo predecessore, The Last of Us Part 2 spingerà l’hardware al limite assoluto, e per questo motivo il gioco avrà ambienti molto più affollati e molto più grandi di quanto abbiamo visto nel primo gioco.

“Proprio come con The Last of Us, stavamo raggiungendo i limiti della memoria, della potenza computazionale, di quanti nemici avremmo potuto avere sullo schermo e delle dimensioni dei livelli,” ha detto Druckmann. “Ora siamo in grado di avere ambienti molto più ampi, sequenze con un’orda di infetti, diverse squadre di nemici che ti cercano in grandi spazi.”

Druckmann ha anche aumentato le animazioni notevolmente migliorate del gioco, menzionando l’uso di Naughty Dog della nuova tecnica di mappatura del movimento, di cui il co-direttore Anthony Newman ha parlato a lungo non molto tempo fa.

“Allo stesso modo, Ellie ha questo nuovissimo sistema di animazione chiamato motion mapping,” ha detto Druckmann. “Non solo Ellie, tutti i personaggi. Rende il movimento più reattivo, ma anche più realistico allo stesso tempo. Quindi penso che Ellie sia uno dei migliori personaggi d’azione in terza persona di controllo e dall’aspetto.”

Secondo Druckmann, tutti i progressi tecnologici che Naughty Dog sta realizzando con l’imminente titolo di avventura d’azione consentiranno allo studio di offrire uno storytelling molto più sfumato e, a sua volta, molto più efficace.

“La fedeltà che possiamo ottenere nei volti e la motion capture: possiamo tradurre meglio ciò che gli attori stanno facendo sul palco nel gioco e ottenere queste sfumature in modo da poter fare più affidamento sul modo in cui qualcuno sbatte le palpebre o sul modo in cui socchiudono gli occhi invece di linee di dialogo,” ha detto. “Permette alla scrittura di essere molto più sfumata rispetto a prima.”

Ricordiamo che The Last of Us Part 2 uscirà per Playstation 4 il 21 febbraio 2020.

fonte

Federico Baccolo

Sono un ragazzo di 22 anni. Nel tempo libero mi è sempre piaciuto videogiocare sia da solo che in compagnia e ancora oggi porto avanti questa mia passione.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: