Nintendo sta “valutando” la tecnologia di streaming
Nintendo pensa a un futuro approccio alla tecnologia Streaming.

Logo Nintendo

Con importanti marchi come Microsoft, Sony e Google che investono in tecnologie di streaming di giochi, potrebbe essere la prossima grande evoluzione per essi. Ora, un dirigente di Nintendo ha commentato la possibilità che la società di Mario venga coinvolta.

L’executive di Nintendo of America, Charlie Scibetta, ha dichiarato a TechCrunch all’E3 2019 che lo streaming è una “tecnologia certamente interessante.” Ha aggiunto che Nintendo sta monitorando la tecnologia, continuando a dire che, per ora almeno, Nintendo si sta concentrando sulle vendite di copie fisiche dei giochi e le vendite attraverso il Nintendo eShop.

Lo streaming è certamente una tecnologia interessante,” ha spiegato. “Nintendo ci tiene un occhio e lo stiamo valutando, non abbiamo nulla da annunciare in questo momento in termini di adozione di tale tecnologia, la nostra attenzione è ancora indirizzata verso le copie fisiche e i download digitali attraverso il nostro eShop.”

Un altro dirigente, il capo del marketing Doug Bowser, ha dichiarato a The Hollywood Reporter che “è sempre interessante vedere cosa fanno gli altri nello spazio” in relazione allo streaming.

Siamo sempre interessati a come le varie nuove tecnologie possono consentire diversi modi di giocare,” ha detto.

Mentre Nintendo potrebbe non disporre di un proprio servizio di streaming, la società gestisce un servizio di iscrizione sotto forma di programma di abbonamento a Nintendo Switch Online.

E anche se Nintendo non offrirà un servizio di streaming di giochi su Switch, altre società lo fanno. Capcom offre Resident Evil 7 come gioco in streaming su Switch in Giappone, mentre Ubisoft fa lo stesso con Assassin’s Creed Odyssey nel paese.

La beta pubblica per il servizio di gioco in streaming xCloud di Microsoft viene lanciata a ottobre, mentre Google Stadia è in programma per il rilascio a novembre. In altre notizie, Microsoft e Sony hanno recentemente annunciato un accordo per le nuove tecnologie di gioco-cloud.

Fonte

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: