Nutaku Developer Conference del Gamescom 2019
Vediamo tutte le novità sulla conferenza dedicata a Nutaku, il colosso dei giochi per adulti.

Nutaku Gamescom 2019

Per la prima volta dalla nascita di Nutaku, durante il Gamescom 2019 è stata ospitata la conferenza dedicata a loro: la Developer Conference of Nutaku.

Per chi non sapesse di cosa si tratta, Nutaku è un sito web per adulti che permette di giocare a dei titoli sia essi gratuiti direttamente da browser, sia da acquistare e scaricare. E’ probabilmente uno dei colossi riguardo ai giochi per adulti.

Vediamo insieme cosa è stato detto e mostrato durante la conferenza:

Nutaku ha più di 40 milioni di utenti attivi in tutto il mondo, tutto iniziato nel 2015. Dall’arrivo anche su smartphone, ha reso ancora più famosa la piattaforma, infatti, il 49% dell’utenza proviene da mobile.

Nutaku Mobile

Nutaku è disponibile in ben sette lingue: Inglese, Spagnolo, Francese, Tedesco, Polacco, Cinese Tradizionale e Giapponese. Peccato per l’assenza dell’Italiano che, però, potrebbe arrivare in futuro.

Una novità dalla conferenza è sicuramente l’aggiunta di ulteriori metodi di pagamenti, tra cui Alipay, We Chat Play, Union Pay e addirittura un sistema di carte prepagate acquistabili nei negozi 24h.

Successivamente, si è parlato di migliorie all’interfaccia utente, che includono un restyling completo del sito web e l’aggiunta di feature richieste dai giocatori, come achievement e titoli preferiti. Potete leggere di più sulla nuova interfaccia a questo indirizzo.

Nutaku Restyle

Ultima, ma non per importanza (decisamente), è stata la presentazione di Nutaku come vero e proprio Publisher, con scopo di aiutare sviluppatori indipendenti o piccole software house ad avvicinarsi al mondo dei giochi hentai e per adulti in generale. Come spiegato da loro stessi, per un buon gioco non bisogna solo introdurre elementi pornografici, ma bisogna rispettare una struttura non semplice per piacere al pubblico e intrattenere.

In conclusione alla conferenza, sono stati consegnati i Nutaku Awards, con premi per:

  • Titolo dell’anno,
  • Scelta dei giocatori,
  • App più scaricata,
  • Migliore narrazione.

Vi ricordiamo che questo articolo fa parte di una serie di articoli riguardanti il Gamescom 2019. Potete trovare tutte le notizie dell’evento a questo indirizzo.

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della Play Station cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che sarebbe durata tutta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: