Turn 10 discute del loro prossimo gioco di Forza Motorsport
La Turn 10 Sta investendo parecchio sia nella fisica che nell'I.A.

Turn 10

Forza Motorsport 7 fu lanciato nell’ottobre del 2017 e da allora inaugurò l’era di Xbox One X, avendo ricevuto quasi 2 anni di supporto continuo da Turn 10. Ma con un anno extra di sviluppo e un nuovo potente hardware all’orizzonte, Turn 10 sta guardando al futuro della serie. Durante il loro Q&A del 1 luglio, Turn 10 ha descritto in dettaglio come si stanno avvicinando alla prossima generazione e in che modo vogliono migliorare le serie di lunga durata.

Il primo, è come si avvicinano allo sviluppo e alla ricreazione dei tracciati all’interno della serie. Il direttore creativo Chris Esaki ha parlato di questo argomento che includeva sia tracciati reali che di fantasia. Secondo Esaki, c’è un processo completamente nuovo di costruire piste usando un sistema rinnovato che farà il suo debutto nel prossimo gioco di Forza Motorsport. Ciò consentirà al team di offrire nuove piste con molta più regolarità rispetto a prima, e secondo Esaki si concentrerà su “esperienze di motorsport veramente autentiche.”

Esaki ha anche commentato sui tracciati di fantasia che tendono ad essere i preferiti dai fan. Questi saranno soprannominati parte della “serie Forza Lore” e verranno incrociati anche con la serie Horizon. Ha menzionato il classico circuito di deriva di Fujimi Kaido nel Q&A affermando “Vi sentiamo forte e chiaro ragazzi; stiamo lavorando su molte cose in questo momento.”

Una serie di miglioramenti sono stati apportati ai calcoli fisici fondamentali di Forza Motorsport, incluso il drafting, che è in fase di sviluppo da parte di una nuova “squadra dei fondamentali delle corse.” In più, Turn 10 sta costruendo la fisica e l’I.A. Il drating, anche se già abbastanza realistico ha detto Esaki, deve avere un impatto maggiore sulla gara per permettere ai giocatori di correre come nella vita reale. Oltre al drafting, stanno anche lavorando su un nuovo sistema di modellazione e usura degli pneumatici insieme a molti aggiornamenti sulle sospensioni e sull’handling dei veicoli.

Si può notare da tutto questo un grande impegno da parte loro, visto che stanno investendo sia tempo che soldi e, l’obiettivo di Turn 10 è chiaro che sia concentrato a rendere il loro prossimo gioco di Forza Motorsport il principale titolo di corse sul mercato. Proseguendo su queste linee, il direttore artistico Scott Lee ha detto che il suo team sta usando “alcune cose tecniche veramente sanguinose strappate dall’industria cinematografica per portare il brivido delle corse della vita reale al gioco.” Nel frattempo, il direttore creativo Dan Greenawalt, ha ripetutamente parlato di mettere i giocatori al centro del loro design e di essere fondamentali per il processo di sviluppo.

fonte

Federico Baccolo

Sono un ragazzo di 22 anni. Nel tempo libero mi è sempre piaciuto videogiocare sia da solo che in compagnia e ancora oggi porto avanti questa mia passione.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: