Zen 2 di PS5 permetterà il Ray Tracing per tutti
Secondo uno sviluppatore, il Ray Tracing diventerà una cosa comune nei giochi per PS5, così come l'anti-aliasing.

PS5

Non si sa ancora molto sulle console di nuova generazione in arrivo da Sony e Microsoft e, anche se Sony ha già condiviso qualcosa su PS5, l’annuncio ufficiale pare essere ancora lontano. Tra le caratteristiche della console, una delle più interessanti è sicuramente il processore Navi Zen 2 di AMD con supporto per il Ray Tracing.

Il Ray Tracing è una tecnologia ancora nuova e, nonostante la serie RTX e GTX lo supportano, non tutte sono in grado di mantenerlo correttamente, ma sembra star cambiando, almeno per PS5.

Il co-fondatore di SomaSim, Matthew Viglione, ha parlato di come il “ray tracing sarà come l’anti-aliasing” nella nuova generazione, diventando un componente comune nei videogiochi.

Ha discusso anche riguardo al cross-play, dicendo che vorrebbero implementarlo ovunque, ma la scelta sta in mano alle grande case dietro le console. Sony è sempre stata in disaccordo con questa feature, ma molti sviluppatori stanno spingendo per renderlo possibile.

Basti pensare a Fortnite, Rocket League e il nuovo aggiunto Dauntless, che dispongono tutti di funziona cross-play con tutte le piattaforme. C’è solo da sperare in un cambio di visione da parte della casa giapponese.

fonte

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della Play Station cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che sarebbe durata tutta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: