I giochi di Quantic Dream non saranno più un’esclusiva
Lo afferma David Cage stesso, in un'intervista con DualShosckers.

Quantic Dream Logo

Il fondatore di Quantic Dream, David Cage, ha rivelato che lo studio ha intenzione di abbandonare la produzione di giochi esclusivi per PlayStation e di portare i suoi giochi su più piattaforme in futuro. In una recente intervista con DualShockers, Cage ha affermato che Quantic Dream ha voluto apportare il cambiamento da “circa due anni prima dell’uscita di Detroit” e che lo studio vuole pubblicare i suoi giochi su piattaforme diverse per “raggiungere giocatori in tutto il mondo. “

Cage ha chiarito che lo studio non ha più intenzione di rendere i suoi giochi esclusivi per nessuna piattaforma in futuro. “Quantic Dream non è più esclusivo di nessuna piattaforma,” ha dichiarato Cage, “Quindi sì, a meno che non ci siano accordi di esclusività specifici in base al titolo, tutti i nostri giochi saranno rilasciati su tutte le piattaforme al momento del lancio.”

Quantic Dream ha recentemente rilasciato Detroit: Become Human, Heavy Rain e Beyond: Two Souls su PC tramite Epic Games Store, che apparentemente è stato il primo segno delle intenzioni degli studi di abbandonare l’esclusività PlayStation. Cage ha dichiarato che lo studio ha trascorso un anno a ottimizzare i giochi per PC e ha spiegato che Quantic ha affrontato la sua giusta dose di sfide poiché le versioni originali sono state progettate appositamente per le console PlayStation.

“Quando abbiamo sviluppato le versioni per PlayStation, tutto il codice era nativo per PlayStation, ottimizzato per funzionare al meglio su quella piattaforma,” ha spiegato Cage, “Tutti questi vantaggi che abbiamo avuto su PlayStation sono diventati sfide nel porting del gioco su PC.”

Anche se Quantic si sta separando da PlayStation, Cage ha affermato di mantenere ancora buoni rapporti con la Sony. “Abbiamo sempre avuto ottimi rapporti con la Sony PlayStation. Hanno sempre supportato molto il mio lavoro e in cambio siamo sempre stati molto fedeli a loro, “ ha detto Cage,” quindi abbiamo parlato molto apertamente di tutto ciò e ci hanno permesso di pubblicare il nostro catalogo di titoli su PC. “

fonte

Federico Baccolo

Sono un ragazzo di 22 anni. Nel tempo libero mi è sempre piaciuto videogiocare sia da solo che in compagnia e ancora oggi porto avanti questa mia passione.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: