OriginalsTOP

Merek’s Market è un titolo divertente al punto giusto

Un primo sguardo al nuovo titolo di Big Village Games.

Merek's Market

Merek’s Village è il nuovo titolo di Big Village Games per PS4, Xbox One, PC (Steam) e Stadia, in uscita il 14 Settembre 2021.

Vi siete mai chiesti come sarebbe gestire il vostro negozio all’interno di un gioco, pieno di oggetti da creare per aspiranti eroi e cittadini allo stesso modo? Caratterizzato da un’estetica molto cartoonesca, Merek’s Market suona proprio come pubblicizzato.

Interpretermo Merek, un umile negoziante che gestisce un’attività nel suo villaggio da qualche parte in Europa. Un giorno, la sua amica Tess arriva e ci regala dei progetti magici per inventare oggetti migliori. Da un negozio di pentole e canne a un’impresa legittima, dovremo quindi espandere la nostra attività, creando armi e armature su ordinazione in un grande magazzino medievale completo in grado di soddisfare le esigenze di tutti i clienti.

Abbiamo avuto il piacere di ricevere una copia anticipata di Merek’s Market e, da quello che ho potuto provare nelle circa 10 ore passate, si tratta di un gioco elegante che potete giocare da solo o in cooperativa sul divano. La grafica semplice non è sicuramente un punto debole, in realtà è davvero divertente!

Merek’s Market è un simulatore di artigianato/negozio in cui creiamo oggetti realizzati su ordinazione per i nostri clienti in arrivo. Ogni livello sarà giudicato in base al tema del livello. Il più delle volte, è una sfida a tempo in cui creeremo oggetti, li consegneremo al cliente e prenderemo i loro soldi. Meno errori commetteremo, più alto sarà il nostro moltiplicatore per aumentare il punteggio finale. Quando il negozio chiude alla fine del livello, la nostra classifica dipenderà dalle prestazioni ottenute con bronzo, argento e oro come valutazioni.

Gli oggetti di creazione implicano una ricetta dai progetti magici, dal nostro banco da lavoro e dal camino. Un oggetto può essere facilmente realizzato come un’asta o una cintura e passa a ricette più complesse che prevedono la fusione del ferro o la creazione della base per il vetro. Sono anche facili da memorizzare, ma avremo la possibilità di avere la ricetta sempre a vista se volessimo.

Man mano che avanzeremo, si riceveranno più clienti e la domanda sarà più elevata. Avere un flusso di lavoro fluido migliorerà le prestazioni e il punteggio complessivo.

Alla cassa, potremo completare il loro acquisto seguendo le istruzioni a schermo con delle parole da comporre con la tastiera. Farlo in modo corretto ci farà guadagnare una mancia e aumenterà il moltiplicatore. Sbagliare, invece, ridurrà i bonus in modo incrementale. Sebbene all’inizio sia abbastanza facile con pochi clienti, quando iniziano ad accumularsi, si può esser facilmente sopraffatti.

Ci sono anche clienti che cercheranno articoli specifici che richiedono un po’ di contrattazione. Si può impostare il prezzo e il cliente ci dirà le sue aspettative. Sovraccaricare un po’ non è poi così male, ma quando il prezzo è troppo alto, influisce sulla mancia e sul rapporto del moltiplicatore. Farlo nel modo corretto è d’obbligo se si vuole raggiungere sempre il massimo.

Ogni dieci round, dovremo affrontare un “boss” dove creeremo un oggetto specializzato a più livelli da completare. Il timer verrà quindi impostato nel modo opposto in cui dovremo costruirlo il più velocemente possibile. I clienti continueranno ad arrivare oltretutto. Soddisfare le loro esigenze ci garantirà un bonus di tempo che consentirà secondi extra.

Dopo una battaglia con un boss, il negozio avrà ricevuto un aggiornamento che ci consentirà di avere banchi da lavoro più specializzati come l’incudine del fabbro e più caminetti. Questi aggiornamenti significano anche che il mercato di Merek riceverà una clientela più esigente. Non saranno più pazienti come prima, facendoli uscire quando non verranno ascoltati in un momento specifico, inoltre le mance e i moltiplicatori diminuiscono più velocemente. I clienti che mercanteggiano portano anche a burloni davvero irragionevoli che chiederanno oggetti impossibili costringendoci a respingerli al costo del moltiplicatore.

Questo non significa che non riceveremo alcun aiuto, anzi. Man mano che avanzeremo, riceveremo scarpe da corsa che permetteranno di fare uno sprint in diverse aree delle officine in modo rapido ed efficiente. Servire un indovino garantirà la lungimiranza di sapere quali oggetti devono essere realizzati nel prossimo futuro, permettendoci di preparare le materie prime. La parte interessante è che potremo preparare il maggior numero possibile di articoli senza essere penalizzati per un uso eccessivo.

Perché giocare da soli, quando è possibile giocare fino a 4 giocatori in modalità cooperativa sul divano? La meccanica funziona abbastanza bene come la modalità campagna, ma si inizia con i round 11-20 invece della modalità tutorial prolungata dei primi 10 round. Più persone significa poter dividere il carico di lavoro tra tutti, un po’ come succede in un negozio reale con ognuno il proprio ruolo.

Man mano che avanzeremo nella cooperativa al Merek’s Market, le sfide aumenteranno anche quando alcune aree del negozio diventeranno inaccessibili a determinati giocatori. Alcuni giocatori potrebbero essere bloccati a lavorare al banco da lavoro e al registratore di cassa, mentre altri rimarranno a lavorare alla fonderia. I materiali possono essere passati lanciando o usando le piattaforme mobili per una scarica di adrenalina in più.

Se vi piace questo tipo di sano divertimento e ironia a palate, Merek’s Market potrebbe essere qualcosa in cui potrete buttarvici da soli o con gli amici.

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della PlayStation cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che dura ancora tutt'oggi.

ARTICOLI CORRELATI

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: