Ranch Simulator è davvero promettente


Disponibile da oggi in Accesso Anticipato tramite PC (Steam).

Ranch Simulator

Ranch Simulator è il nuovo titolo simulativo sviluppato da Toxic Dog e pubblicato da Excalibur Games disponibile da oggi su PC (Steam) in Accesso Anticipato.

Abbiamo avuto la possibilità di provarlo già da qualche giorno prima del rilascio e, nonostante si tratti di un titolo in pieno sviluppo, già promette davvero bene. Ranch Simulator supporta le opzioni di lingua inglese, russo, francese, tedesco, portoghese brasiliano, cinese semplificato, spagnolo.

Partiamo subito da ciò che interessa a tutti; cosa richiede per girare in modo ottimale? Vediamo innanzitutto i requisiti minimi e consigliati:

Minimi:

  • Richiede un processore e un sistema operativo a 64 bit
  • Sistema operativo: Windows 10 (64-bit versions only)
  • Processore: Intel Core i5-3570K or AMD FX-8310
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: NVIDIA GeForce GTX 760 or AMD Radeon RX 470
  • DirectX: Versione 12
  • Memoria: 15 GB di spazio disponibile

Consigliati:

  • Richiede un processore e un sistema operativo a 64 bit
  • Sistema operativo: Windows 10 (64-bit versions only)
  • Processore: Intel Core i7-4790 or AMD Ryzen 3 3200G
  • Memoria: 12 GB di RAM
  • Scheda video: NVIDIA GeForce GTX 1060 6GB / GTX 1660 Super or Radeon RX 590
  • DirectX: Versione 12
  • Memoria: 15 GB di spazio disponibile

Come potete notare, il titolo non richiede un computer all’avanguardia per essere giocato. Lo abbiamo provato con due configurazioni diverse, una con RTX 2070 Super e i7-10700K e l’altra con una GTX 1060 6GB e i7-6700. Nel primo caso si riesce tranquillamente a tenere tutto al massimo con qualche problematica solo in risoluzione 4K probabilmente non ancora ben ottimizzata. Nel secondo caso, è possibile tenere quasi tutto al massimo graficamente con qualche compromesso in effetti e/o ombre e in risoluzione 1080p. In entrambi i casi, comunque, il titolo mantiene i 60fps costantemente con qualche piccolo freeze di tanto in tanto. C’è da specificare che le impostazioni grafiche proposte sono molteplici a differenza di altri titoli di questo tipo.

Prima di continuare, vi lasciamo una panoramica del gioco tramite Excalibur Games:

Storia

Una volta era l’orgoglio e la gioia di tuo nonno, ma il tuo ranch di famiglia sta attraversando un periodo difficile e sta a te cambiare le cose. Situata in una remota valle boscosa, la fatiscente fattoria metterà alla prova tutte le tue abilità mentre cerchi di trasformarla nel ranch più prospero della regione, da solo o in multiplayer cooperativo fino a quattro giocatori.

Ricostruisci il tuo ranch

Gli anni non sono stati gentili con il tuo ranch di famiglia e ci vorranno tempo e denaro per riportarlo al suo antico splendore. Acquista strumenti dal negozio di ferramenta locale e acquista una gamma di veicoli dal garage per aiutarti con i tuoi progetti di ricostruzione. Rinnova la casa principale, decidi quale bestiame vuoi allevare e costruisci i fienili, i recinti e i recinti di cui avrai bisogno per tenerli al sicuro.

Prenditi cura del tuo bestiame

I grandi progetti di costruzione sono una cosa. Pagandoli? Dipende dalle tue capacità di allevamento. La supervisione di un’operazione redditizia riguarda la quotidianità. Una volta selezionato e assunto il bestiame, l’alimentazione e l’irrigazione regolari lo manterranno in salute. Il successo dell’allevamento e l’attento allevamento dei giovani contribuiranno ad aumentare il numero delle mandrie e dei greggi – e più prodotti devi vendere, più guadagni riceverai per tutto quel duro lavoro.

Vai a caccia

C’è un grande ambiente open-world fuori dalla tua accogliente fattoria ed è brulicante di fauna selvatica. Quindi, quando hai voglia di rallentare il ritmo, perché non prendi il tuo fidato fucile e ti dirigi nella foresta per cacciare cervi e cacciare orsi? Ma ricorda, la natura selvaggia vive secondo le sue stesse leggi e tu non sei l’unico abile cacciatore del quartiere. A volte la tua mano ferma e gli occhi acuti saranno necessari anche nel ranch per fermare i lupi affamati che trasformano il tuo sogno fuori dalla griglia in un incubo.

Cambiando argomento e passando al gameplay, Ranch Simulator comincia con la creazione del nostro personaggio che, nonostante tutto, non è nemmeno così malvagia e offre diverse opzioni di personalizzazione, sicuramente ben accetta.

Una volta nel vivo del gioco, avremo un breve tutorial iniziale che ci insegnerà le meccaniche base, tra cui costruzione, demolizione, acquisto e vendita, gestione di acqua, cibo per gli animali e carburante e del ranch in generale. Per spostarci nella mappa avremo a disposizione un veicolo iniziale, ma è possibile aggiornarla o acquistarne una nuova dal rivenditore di auto.

Il tutorial ci porterà a provare rapidamente buona parte delle meccaniche di Ranch Simulator che, pur puntando al realismo delle azioni, ne riduce la complessità in animazioni “istantanee” o feature che ci permettono di velocizzare un processo reale che porterebbe via molto tempo per essere compiuto. Per farmi un esempio più capibile, per costruire sarà necessario prima preparare la zona interessata, tagliata l’erba e rimuovendo ostacoli tra cui alberi. Proprio questi ultimi sono ciò che intendiamo per semplificazione della realtà, dato che con un solo colpo lo abbatteremo e tenendo premuto un pulsante lo scomporremo in più pezzi di tronco. Non è affatto un punto a sfavore, ma può comunque non piacere a chi cerca il realismo più totale.

In Ranch Simulator avremo a disposizione anche delle armi da fuoco che ci permetteranno di andare a caccia, ma al momento sembrano essere presenti solo orsi come creature selvatiche.

Finito il tutorial sta tutto in mano a noi giocatori gestire la fattoria nel miglior metodo possibile per guadagnare sempre più soldi. Inoltre, è possibile giocare anche in multigiocatore co-op, due menti al lavoro sono sicuramente meglio di una sola.

È possibile cambiare anche la telecamera sia tra una visione in terza persona che in prima persona, sia per la camminata che per la guida. Discutendo proprio di queste due, sono sicuramente le cose da curare ulteriormente dato che risultano macchinose e possono creare fastidio al giocatore.

In conclusione, Ranch Simulator è un titolo davvero promettente che potrebbe diventare un simulatore degno di nota. Ricordiamo che il titolo è in Accesso Anticipato, per tanto ogni acquisto finanzierà lo sviluppo del gioco.

Vi lasciamo infine un filmato di gioco cooperativo e qualche screenshot di gioco.

video

Davide Fanelli

Davide Fanelli nasce nel 1996 e inzia a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della PlayStation cominciò a nascere la sua passione per i videogiochi che dura ancora tutt'oggi.

Lascia un commento

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: