RecensioniTOP

CGCReviews – Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars

Due universi uniti sotto un unico tetto.

Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars

Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars è il nuovo titolo collaborativo di Idea Factory sviluppato da Compile Heart e Tamsoft, ora disponibile su PS4, Switch e PC (Steam).

Seppur Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars sia un gioco in collaborazione, oltre ai personaggi principali di Senran Kagura, c’è poco altro che viene preso dal franchise. È sempre piacevole quando le idee di due franchise si uniscono per crearne uno nuovo. E se il Diagramma di Venn avvicina questo concetto, coloro che preferiscono la struttura alla Senran Kagura potrebbero rimanere delusi da ciò che viene offerto qui. Per spiegarvelo in maniera più semplice, è un gioco della serie di Neptunia in cui sono presenti anche le ragazze di Senran Kagura.

Asuka e le sue compagna possono essere designate come delle guest star in questa avventura che vede Gamindustri reinventato come Gamninjustri per rimanere in tema ninja. In questo mondo, ispirato dal Giappone feudale, vede i regni di Heartland e Marveland in guerra. Qualcosa di superiore, però, minaccia l’intero mondo e l’unico modo per salvare la situazione è unire le forze per farsi strada in brevi livelli popolati da vari nemici. Inizieremo con l’accesso alle quattro dee di Heartland: Neptune, Vert, Blanc e Noire. Ma non preoccupatevi, le più grandi ninja di Marveland, ovvero Asuka, Homura, Yumi e Miyabi, faranno molto presto la loro comparsa e si uniranno al party entro le prime ore di gioco.

Come ci hanno abituato con la serie di Neptunia, anche in Neptunia x Senran Kagura la storia è leggera e puntata principalmente sul lato comico. Non si è ovviamente persa la forte enfasi sull’umorismo, con riferimenti all’industria dei giochi, agli sviluppatori e agli editori di questi due franchise e ai corrispettivi precedenti titoli. La narrativa è come di consueto sovrascritta, senza alcun pezzo di esposizione lasciato non detto (che non sempre ne è un difetto, ma spesso si). I dialoghi tra i personaggi possono arrivare a durare diversi minuti e, seppur si possano saltare o velocizzare, data la sua non elevatissima longevità, ci si ritroverebbe con un titolo davvero molto corto.

CGCReviews - Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars 1

E se assistere a filmati così duraturi potrebbe essere il momento che ci carica al prossimo combattimento, anche in questo campo c’è qualcosa che non va. L’azione sul campo è piuttosto semplice, ed è strano per ciò che sa fare e ha dimostrato in passato Tamsoft. Prima di ogni missione, potremo scegliere due personaggi da portare in battaglia con la possibilità di passare da uno all’altro a piacimento. Ogni personaggio ha un attacco in mischia unico a pulsante singolo e potremo connettere le combo cambiando protagonista.

I personaggi hanno anche due attacchi a lunga distanza (Shuriken e Kunai) e quattro abilità ninja utili per infliggere più ingenti danni. Non manca ovviamente un attacco finale, qui chiamato Shinobi Extreme. Attaccando, riempiremo una barra che, al suo culmine, ci permette di una mossa scenica e potentissima, utile soprattutto nelle bossfight. È presente anche il Fuurinkazan Drive, una funzione che ci consente di cambiare tipo in battaglia per vantaggi a breve termine. Il sistema di combattimento in se è abbastanza decente, ma l’azione viene spesso interrotta da filmati continui di cancelli che si aprono e chiudono, apparizioni di blocchi e spawn di nemici più forti. Anche il target automatico ha i suoi problemi e spesso non funzionerà correttamente.

Un altro grande difetto è il sistema di schivata e parata che non è realizzato bene. Se ci troviamo nel bel mezzo di un’animazione, qualsiasi essa sia, prepariamoci a prendere grandi schiaffi (soprattutto alla difficoltà più alta) perchè non ci sarà modo di interromperle. Di per se non è così limitante se non fosse che i nemici possono colpirci fuori dal nostro campo visivo. Altri titoli di Tamsoft avevano molta più fluidità sia nel combattimento che nei movimenti ed è qualcosa di non estremamente curato in Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars.

Con circa 12 ore per il completamento, Neptunia x Senran Kagura è una breve avventura nella quale rivisiteremo spesso le stesse poche mappe, completando richieste opzionali (che tanto opzionali non lo sono) al di fuori delle missioni della storia obbligatorie per aumentare i livelli delle nostre eroine. Oltre alle otto ragazze già citate, si uniscono le nuove arrivate ​​Goh the Crow e Yuuki, anche se non sarebbe dispiaciuto un roster più elevato di personaggi ufficiali dai due brand.

CGCReviews - Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars 2

Purtroppo, non è solo il roster ad essere a dieta. Fuori dal combattimento, ci sono pochissime attività secondarie da intraprendere. L’unica attività aggiuntiva che troveremo sarà il minigioco Peaches & Cream Meditation, nel quale dovremo mantenere le ragazze in equilibrio su una pesca gigante. Se questa attività è utile per donarci dei buff in battaglia, verrà subito abbandonato come minigioco quando sbloccheremo dei biglietti che attiveranno istantaneamente lo stesso identico effetto ma senza nessuna nostra interazione. E questo, unito a tutto il resto di Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars, sembra dimostrare come gli sviluppatori non avessero alcun interesse a presentare ai giocatori nient’altro che un hack’n’slash generico.

Tutto il potenziale di un crossover tra la serie Neptunia e Senran Kagura non è stato sfruttato a dovere ed è deludente sapere che questo sia il meglio che Tamsoft, Compile Heart e Idea Factory hanno da offrirci. Sono due franchise di nicchia che hanno sfidato ogni probabilità per arrivare ad essere quello che sono, ma purtroppo è l’ennesimo spin-off tra diversi altri spin-off dimenticabili per entrambe le serie che meritano sicuramente di meglio.


6.3

Voto CGC

Recensione Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars

Neptunia x Senran Kagura: Ninja Wars è purtroppo un’occasione sprecata per unire due franchise di nicchia che meritano davvero tanto di più.

*Recensione eseguita tramite chiave PC fornita dal publisher

Segnala un Errore

Davide Fanelli

Nato nel 1996 ho iniziato a giocare già dalla tenera età di 2 anni con un GameBoy e Tetris. Alla vista della PlayStation cominciò a nascere la mia passione per i videogiochi che permane ancora tutt'ora.

ARTICOLI CORRELATI

Back to top button